Dr Carlo Mancini | Biologo Nutrisionita | Master in Dietologia e Nutrizione Clinica
  • +39 3389812403
  •  info[@]nutrizionealimentazione.com

Articoli e News

La nutrigenomica è la scienza multidisciplinare che studia l'interazione tra la nutrizione e il DNA, ossia come il cibo che ingeriamo influenza i nostri geni. Anche le medicine orientali sostengono da millenni la correlazione tra cibo e salute. Nella macrobiotica ad esempio non eistono farmaci all'infuori degli stessi cibi, usati come rimedi delle più comuni malattie.

La nutrigenomica è la scienza multidisciplinare che studia l'interazione tra la nutrizione e il DNA, ossia come il cibo che ingeriamo influenza i nostri geni. Anche le medicine orientali sostengono da millenni la correlazione tra cibo e salute. Nella macrobiotica ad esempio non eistono farmaci all'infuori degli stessi cibi, usati come rimedi delle più comuni malattie.

La nutrigenomica rappresenta l'applicazione pratica nel campo dell'alimentazione dei progressi compiuti nella scienza della genetica ed è la la nuova strategia nella ricerca nutrizionale.

La nutrigenomica studia inoltre quali alimenti possono proteggere e stimolare le cellule a riparare efficacemente i danni subìti.
Gli obbiettivi di questa scienza sono:
  • genetica della nutrizione: studiare e caratterizzare i meccanismi attraverso i quali le modificazioni a livello genetico nell'individuo possono dare luogo a vairazioni del metabolismo dei macrnonutrienti e micronutrienti, in altre parole come mutazioni non patologiche del nostro genoma possono dare origine a modifiche dell'utilizzo dei cibi e alle intolleranze alimentari
  • epigenetica della nutrizione: studiare come alcuni particolari alimenti sono in grado di regolare l'espressione genica, e quindi l'attività di specifici enzimi nel nostro organismo; in altre parole come i nutrienti possano indurre una sorta di riprogrammazione del metabolismo. In questo campo sono comprese la modifiche che l'alimentazione dellla madre è in grado di apportare al metabolismo del feto e quindi del futuro nascituro.
  • biochimica della nutrizione: messa in pratica dei risultati ottenuti dalle due precedenti aree per ottenere il migliore "fitness-metabolico" specifico del singolo individuo, caratterizzato da proprie esigenze nutritive, appropriate scelte alimentari che sono in grado di regolare e correggere eventuali difetti metabolici e migliorarne le prestazioni fisiche e cerebrali.
"Il cibo che mangi può essere o la più sana e potente forma di medicina o la più lenta forma di veleno".
Ann Wingmore

Dove ricevo

  •  Via Mattia Battistini 44
  •  Via di Tor Sapienza 7
  •  Via Romanello da Forlì 17
  •  Via Tiberina 173