Dr Carlo Mancini | Biologo Nutrisionita | Master in Dietologia e Nutrizione Clinica
  • +39 3389812403
  •  info[@]nutrizionealimentazione.com

Articoli e News

L'etichettatura delle uova destinate ad un consumo diretto è obbligatoria e regolamentata a norma di legge, pertanto non è lasciata alla discrezione del produttore. Andiamo a scoprire e analizzare nel dettaglio cosa sta a significare il codice identificativo che troviamo impresso sul guscio e che premette di conoscere la filiera dell'uovo.

L'etichettatura delle uova destinate ad un consumo diretto è obbligatoria e regolamentata a norma di legge, pertanto non è lasciata alla discrezione del produttore. Andiamo a scoprire e analizzare nel dettaglio cosa sta a significare il codice identificativo che troviamo impresso sul guscio e che premette di conoscere la filiera dell'uovo.
Le prime cifre indicate nell'etichettatura del guscio, risultano le più importanti e facilmente comprensibili al consumatore.
Esse indicano il tipo di allevamento da cu provengono le uova e il paese di origine. Le cifre successive indicano la provincia e il comune di allevamento e l’allevamento specifico da cui proviene.
Ogni confezione deve indicare chiaramente i seguenti dati
 
- Il metodo di allevamento delle galline:
  • 0=biologico
  • 1=all’aperto
  • 2=a terra
  • 3=in gabbia
- Lo stato di produzione
- Il codice ISTAT del comune di produzione
- La provincia di produzione
- Un numero che identifica il nome e il luogo dell’allevamento
 
Tutte queste informazioni sono appunto racchiuse in un unico codice presente sulla confezione e sul guscio delle uova.
Es. 0 IT 045 CN 001

Dove ricevo

  •  Via Mattia Battistini 44
  •  Via di Tor Sapienza 7
  •  Via Romanello da Forlì 17
  •  Via Tiberina 173